Hamburger di fagioli cannellini

Ecco un piatto adatto per i vostri ragazzi! Il trucco per farli mangiare sano, dando loro l’impressione di mangiare cibo da fast food. Stanchi di mangiare troppa carne? Questo piatto è utile per nutrire in maniera sana (a zero tenore di grassi animali e a basso tenore di grassi vegetali) e mantenere un buon metabolismo (grazie alle molecole contenute nei fagioli). Dunque un duplice beneficio: controllare il peso e abbassare il colesterolo.

2014-01-15 20.23.22

l problema che spesso mi sono posta nei vari tentativi di fare un hamburger light/vegano in casa è: “uscirà mai della consistenza giusta senza carne e uova?”. Dopo svariati esperimenti fallimentari, posso annunciarvi la mia soluzione: “basta usare la farina come panatura”. La farina formerà quella crosta esterna deliziosa che terrà unito tutto l’hamburger pur rimanendo molto morbido all’interno.

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 250g di fagioli cannellini già cotti
  • 1/2 melanzana media (o altra verdura a piacere)
  • 1 piccola cipolla
  • 1 cucchiaino di origano fresco o in polvere
  • 1 cucchiaino di peperoncino tritato (facoltativo)
  • 1 cucchiaino di curcuma o curry (facoltativo)
  • 1 cucchiaino di zenzero (facoltativo)
  • 2 cucchiai di olive (una decina) oppure 2 cucchiai di mais
  • 1 o 2 spicchi d’aglio
  • prezzemolo q.b.
  • 1 cucchiaio o q.b. di pangrattato (o un qualsiasi addensante che avete già, io uso il germe di grano o il lievito alimentare in scaglie se voglio dare un certo sapore in più, oppure la farina normale o l’amido di mais per smorzare il sapore, oppure ancora il pangrattato per lasciare i sapori intatti; dipendentemente dalle verdure che uso o dai disastri che combino in corso d’opera nel dosaggio delle spezie 😉 )
  • farina normale q.b. per la panatura
  • sale o salsa di soia
  1. Per prima cosa, mettere a soffriggere (o grigliare) in 2 cucchiai di olio e 1 di acqua la cipolla tritata, la melanzana a cubetti, l’origano e l’aglio tagliato in due (a meno che non lo si preferisca aggiungere in seguito per dare ancor di più quel sapore di ‘aglio e prezzemolo semi crudi’ tipico degli hamburger americani). Cuocere finché la melanzana è ben cotta altrimenti risulterebbe pesante. Se si trattasse di altra verdura tipo zucchine o peperoni, la cottura può anche essere interrotta a metà. Lasciar raffreddare.
  2. In una ciotola mettere i fagioli ben scolati, le olive ben scolate e fatte in pezzi grossolani oppure il mais scolato; aggiungere le spezie di vostro gradimento incluso eventualmente l’aglio tritato finemente. 2014-01-15 18.26.16
  3. Impastare con le mani tritando i fagioli; aggiungere la cipolla e le melanzane e mischiare dunque tutti gli ingredienti aggiustando di sale e di piccante secondo il proprio gusto.
  4. Aggiungere il pangrattato finché l’impasto non si addensa un po’. E’ normale che l’impasto risulti molto molle e appiccicoso.
  5. Mettere la farina in un piatto. Prendere 1/4 dell’impasto e farne una pallina con le mani; schiacciarla nella farina, rigirarla finché è ben infarinata. Posizionarla in una padella o su una piastra dal fondo già coperto da 2-3 cucchiai di olio. Ripetere per altre 3 volte. 2014-01-15 18.57.59
  6. Accendere il fuoco, girandole di tanto in tanto finché non sono ben cotte.

Possono essere servite in un panino (meglio se integrale), accompagnate da patatine (cotte al forno, per mantenere il tema del fast food e allo stesso tempo la leggerezza di una cottura che non richiede grassi aggiunti) con maionese vegetale e/o salsa barbecue.

A cura di Dott.ssa Silvia Marcone

I commenti sono chiusi.