Pasta integrale al sugo e striscioline di melanzane

Questa ricetta è una variante light della “pasta alla norma”, senza nulla toglierle in fatto di gusto! Il vantaggio sta nel fatto che contiene la pasta integrale e l’olio a crudo, dunque è molto meno calorica e  più digeribile della ricetta originale ed è ok per coloro che hanno valori alti di colesterolo, trigliceridi, glicemia.

Per me realizzare questa ricetta è sempre molto semplice. Eppure è così buona!!!!!

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 450gr di pasta integrale
  • 700-800gr di passata di pomodoro (1 bottiglia oppure due barattoli)
  • 6 fette di melanzane
  • olio e sale q.b
  • Tofu e basilico per guarnire
  1. Mettete a cuocere a fiamma non troppo alta la passata di pomodoro aggiungendo mezzo dito di acqua (io semplicemente, dopo aver versato la passata in pentola, riempio di acqua 2/3 della bottiglia della passata per tirare giù il rimanente della passata). Non aggiungere olio, non ce ne sarà bisogno! Insaporire col sale. Tenere sempre d’occhio il sugo, girando per evitare che si bruci il fondo ed aggiungere acqua al bisogno.
  2. A metà cottura del sugo mettere a bollire l’acqua per la pasta. Grigliare le fette di melanzane. Lasciar raffreddare, con un pizzico di sale sopra e una spruzzata di olio.
  3.  Una volta che il sugo è cotto (non è più acido all’assaggio) continuare a cuocere finché non si ‘asciuga’ del tutto, rendendolo quasi compatto. Una volta raggiunta la consistenza giusta, aggiungere 3 o 4 cucchiai d’olio. Aggiungere il sugo alla pasta appena è pronta.
  4. Tagliare le melanzane a striscioline.
  5. Disporre la pasta al sugo nei piatti, mettervi qualche strisciolina di melanzane sopra, grattugiarvi del tofu, e guarnire con il basilico fresco.2013-11-22 13.37.22

A cura di Dott.ssa Silvia Marcone

2 risposte a Pasta integrale al sugo e striscioline di melanzane

  1. Isabella Magno scrive:

    Ottima!!! Non pensavo che l’aggiunta di olio a fine cottura potesse dare un sapore così gustoso al sugo. Non trovo necessaria l’aggiunta di acqua usando una pentola d’acciaio a doppio fondo col coperchio e a fiamma bassa.

  2. Dott.ssa Silvia Marcone scrive:

    Grazie 🙂 l’olio a crudo in un sugo così “ristretto” ha conquistato anche noi! Per quanto riguarda l’aggiunta di acqua, hai fatto bene a scriverlo! Effettivamente per cucinare uso quasi esclusivamente pentole in ceramica dal fondo basso ed evidentemente c’è una maggiore evaporazione. La maniera più pratica sarebbe quella di aggiungere acqua solo al bisogno, controllando l’evaporazione. :*